• Roberto Pieralli MD

Perchè nessun medico ci vuol lavorare?

Non è solo un problema di retribuzione o ferie, chi dice che sia un problema di "benefit" e di retribuzione spesso è chi ancora ci lavora li dentro e ha una prospettiva ancora diversa.

Il problema reale è ben altro, ben piu' complesso, per grande parte organizzativo e manageriale, una malagestione dell'organizzazione delle Aziende sanitarie che hanno reso invivibile e pericoloso stare lavorare in un PS. Nonostante le "accademie" ed salotti congressuali.... here we are !

Non è con i soldi o con le ferie che convincerai i medici a restare in PS se non risolvi questi problemi

Fortunatamente (si, ho detto fortunatamente, perchè cosi magari qualcosa dovrà cambiare per forza) non si trovano piu' medici disposti a chinare il capo davanti a scemenze organizzative che costringono a farsi carico con lo stesso organico del 1970, al triplo degli accessi dovuti al cambiamento demografico di un paese sempre piu' vecchio.

Inutile lanciare letame sulla medicina generale, la stragrande maggioranza dei pazienti visti in PS ha bisogno di esami e diagnostica che il sistema oggi ha messo solo li, salvo poi non mettere gli organici necessari a gestire i flussi.

Non si trovano piu' medici che vogliano sottostare a demenzialità seriatamente propinate in questi anni per la penisola come ad esempio:

  • Tempari e Obiettivi sui tempi di attesa senza risorse umane, quasi si fosse all'allevamento dei polli

  • Pannelli degli esami di laboratorio "standard" che ti vengono imposti o sbattuti in faccia se hai prescritto qualcosa fuori dallo "standard" dei profili preparati dalle direzioni

  • Doppi e tripli lavori come dover andare nei reparti o vedersi ribaltati addosso i pazienti del medico 118 costretto a doppio mandato di ambulanza e PS contemporaneo, che ti crea una insostenbile problematica medico legale ribaltandoti addosso pazienti di cui non sai nulla e che erano gestiti da un altro.

  • Radiologie part time, Laboratori analisi part time, talvolta rimpiazzati da metodiche di seconda scelta come POCT e similari, o infiniti viaggi di auto blu che portano provette in giro per gli ospedali per avere un risultato di laboratorio.

  • Flussismi/triage dinamici/cambio di colori o di numeri al triage e altre diavolerie organizzative calate in contesti troppo sbilanciati, puoi flussare quanto vuoi, triagiare in 8 colori e numeri, se devi vedere 1000 pazienti e hai 3 medici, flussali come ti pare o triagiali come ti pare ma l'ingorgo rimane sempre, al massimo fai del make up sui tempi di attesa dei gialli... facendo contenti direzioni e primari ma alla fine i medici ti alzeranno il dito medio

  • Stalking continuo su centinaia di pagine di procedure, istruzioni operative, percorsi, comunicazioni di ogni genere che non hai nemmeno tempo di leggere perche' negli anni le 4 ore settimanali per attività non assistenziali non le ha mai viste nessuno dei medici dipendenti, figurarsi quelli che dipendenti non sono

etc etc etc


Se ancora non l'han capito, magari qualcuno avrà un'epifania leggendo questo post!




4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti